Area Ex Novaceta: come poteva essere oggi?

Il nostro territorio era e rimane attrattivo per importanti realtà imprenditoriali di livello internazionale. Infatti, sia con il nuovo polo logistico di #Gucci a Trecate che con il nuovo insediamento della #Vetropack nell’area #ExSaffa a Boffalora, assistiamo alla nascita di due aree che porteranno grossi investimenti e posti di lavoro.

Anche Magenta ha avuto la possibilità di vedere una grande area come l’Ex Novaceta nuovamente attiva, ma l’Amministrazione Calati ha scelto di non cogliere l’occasione e nemmeno di proporre un’alternativa.

Come poteva essere oggi l’Ex Novaceta?
Grazie all’interesse dell’azienda di logistica #Vailog, l’area e Magenta avrebbero un’altra faccia. L’arrivo di Vailog non avrebbe soltanto permesso di recuperare uno spazio dismesso da anni, ma avrebbe portato posti di #lavoro, ben #500posti auto per i pendolari e riaperto alla Città l’#ExCral, un parco salvato dal degrado solo grazie all’impegno dei volontari del Movimento Popolare dignità e lavoro.

Infine, grazie ai corposi investimenti dell’azienda, il Comune avrebbe incassato oneri da investire in opere pubbliche come #scuole e strade a beneficio di tutta la Città.

Cosa ne sarà dell’area per il Sindaco Calati? Mistero.
Mentre il territorio cresce e nascono nuove possibilità, Magenta resta l’ultima ruota del carro.
Dopo oltre due anni di governo e la sfiducia ricevuta dal proprio partito, l’unica “Porta Verde” millantata dal Sindaco resta quella della Lega Nord Sezione Magenta.
Ma a Magenta, dei suoi giochi di politica, non interesse niente. Magenta ha voglia di #futuro.

#ATuttoCampo #PDMagenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *