Calati e le solite scuse: siamo in ritardo per colpa del PD

“Che noia, che barba, che barba, che noia!”

Dopo tre anni, il Sindaco Calati continua a rifiutare le proprie responsabilità e a nascondersi dietro la vecchia e consumata scusa “è tutta colpa del PD!”

Spiace vedere un Sindaco capace solo di lamentarsi del passato senza occuparsi del presente e del futuro della nostra Città.

Sarà responsabilità dei loro ritardi se il Palazzetto dello Sport resterà chiuso. Questi lavori potevano e dovevano essere fatti prima, ma fino all’ultimo hanno fatto finta di nulla.

Sarà per responsabilità loro se le grandi aree dismesse (come la Novaceta) resteranno tali. Perché sono loro ad aver rinunciato ai progetti previsti senza avanzare alternative, senza alcuna novità sulla variazione del Piano di Governo del Territorio e la decantata “Porta Verde”.

Sarà per responsabilità loro se la nostra Città resterà il fanalino di coda del territorio e sono loro a rinunciare (si veda l’annullamento a priori della Fiera di San Rocco 2020) al proprio ruolo amministrativo.

Tutto questo non è “colpa del PD” ma di chi da 3 anni ha speso più tempo a cercare scuse invece di occuparsi della propria comunità. Non è “colpa del PD” se manca un assessore da quasi 1 anno o se personale e dirigenti fuggono dal Comune.

Abbiate la decenza di assumervi le vostre responsabilità.
Fatelo per Magenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *