Case ALER via Allende: noi ci siamo!

In quelle periferie dove l’Amministrazione Calati fatica ad arrivare, per fortuna, ci siamo noi.

Negli ultimi mesi abbiamo denunciato più volte il grave disagio vissuto dagli inquilini delle Case Aler di #ViaAllende a causa del mancato funzionamento degli ascensori di alcune palazzine.

Finalmente una buona notizia:
grazie alle segnalazioni dei residenti e del nostro capogruppo Enzo Salvaggio, settimana scorsa Aler è intervenuta e ha riattivato gli ascensori.

Una piccola vittoria che ha permesso agli inquilini, in particolare ad anziani e persone con difficoltà motorie e cardiovascolari, di tornare alla normalità delle proprie vite.
Infatti, per i cittadini più fragili, dover fare fino a cinque piani di scale per entrare e uscire di casa era divenuto un ostacolo quasi insormontabile.

Non possiamo che essere contenti e soddisfatti per questo risultato.
Continueremo a monitorare e segnalare sia ad Aler che al Comune i problemi delle strutture di competenza dell’Agenzia regionale presenti sul nostro territorio.

Foto da Settegiorni

#CaseAler #ATuttoCampo #PDMagenta

Scuole Paritarie: Calati che imbarazzo

Apprendiamo dalla lettera dei dirigenti delle scuole paritarie cittadine che, a meno di 100 giorni dalla fine dell’anno scolastico, l’Amministrazione Calati non ha ancora firmato le convenzioni che stabiliscono gli impegni tra Comune e scuole.

Ancora una volta ricordiamo che per noi, comunità del Partito Democratico, le scuole paritarie hanno un grande valore, sia per la loro storia che per la validità del loro lavoro in città.

La loro presenza a Magenta, come spiegano nella lettera, è indispensabile per garantire un servizio di istruzione che altrimenti non troverebbe risposta nelle scuole statali.
Per comprendere il valore del servizio, se non fosse già chiaro ai più, basterebbe un dato: le scuole paritarie accolgono ben il 55% degli iscritti in Città.

Quando ieri abbiamo letto la loro lettera, inviata ad Amministrazione e Consiglio Comunale, siamo rimasti esterrefatti per l’atteggiamento di mancato #ascolto che ha tenuto l’attuale Giunta Calati nei loro confronti.
E, al tempo stesso, siamo rimasti #stupiti, perché la narrazione e la discussione riguardante le convenzioni in Consiglio Comunale sono sempre state di altro calibro.
È incredibile leggere le loro parole.
Siamo dispiaciuti e imbarazzati, come amministratori di Magenta, anche a nome di chi ci governa.

In Consiglio Comunale, esponenti dell’attuale Giunta raccontavano di nuove convenzioni pluriennali, fondi in aumento e nessuna problematica significativa riguardo le convenzioni, mentre oggi ci troviamo a leggere questa lettera.

Dove è finita la #sussidiarietà tanto decantata a parole dal primo cittadino, lo stesso Sindaco che neppure trova il tempo per incontrarvi?

Siamo convinti che l’Amministrazione non debba perdere altro tempo e sia nelle condizioni di recuperare il rispetto perduto nei confronti delle nostre scuole paritarie.

A tutto c’e rimedio soprattutto se ci sono in gioco istituzioni storiche che lavorano al futuro della nostra città.
Per quanto ci riguarda siamo pronti ad incontrare i dirigenti delle scuole già oggi per ascoltare direttamente dalle loro parole quanto sta accadendo e per trovare, insieme, la più veloce ed efficace soluzione possibile.

Critiche e proposte per una Magenta migliore

Mercoledì 3 aprile, insieme al segretario Luca Rondena, il capogruppo Enzo Salvaggio e i consiglieri comunali Elisabetta MengoniEleonora PretiMarzia Sofia Bastianello e Paolo Razzano abbiamo tenuto una conferenza stampa sul bilancio comunale.

Un bilancio preoccupante perché non contiene nessuna idea di #futuro per la nostra #Magenta
Un bilancio vuoto di idee e di contenuti che si prefigge come unico obiettivo l’ordinaria amministrazione.

Noi non pretendiamo soluzioni, ma un indicazione sui temi verso cui l’amministrazione Calati vuole lavorare.
Pensiamo ad esempio al recupero delle grandi aree dismesse, al commercio e al lavoro.
Temi importanti dei quali nel bilancio non si trova traccia.

Che cosa ha intenzione di fare l’Amministrazione comunale sul recupero delle aree dismesse?

Fino ad ora, ad ormai due anni dall’insediamento, non si è ancora capito.

Noi non ci stiamo.
Il nostro capogruppo Enzo Salvaggio propone di riprendere in mano i progetti che la nostra amministrazione aveva lasciato in eredità.
Grandi progetti per rilanciare i servizi, il commercio e insieme recuperare le aree dismesse.

#ATuttoCampo #PdMagenta

Case ALER: noi ci siamo

In quelle periferie dove l’Amministrazione Calati fatica ad arrivare, per fortuna, ci siamo noi.

Grazie anche alle nostre segnalazioni, i problemi di infiltrazioni delle Case Aler di Via #Pisacane sono stati presi in carico dall’Azienda Regionale che ha eseguito i primi lavori e che con questa lettera si prende carico della grave problematica.

Ci rendiamo conto che servirebbero ancora più investimenti da parte di Regione Lombardia su ALER ma prendiamo atto della pronta risposta e vigileremo che tutto il lavoro venga completato sia su via #Toti che su via Pisacane

Continuiamo il nostro lavoro, a tutto campo, per #Magenta e i nostri concittadini.

 

#CaseAler #PDMagenta #ATuttoCampo

Bilancio: dov’è la svolta?

Settimana prossima il Consiglio Comunale voterà il bilancio previsionale della Città di Magenta.

Quale #Magenta immagina l’Amministrazione Calati per i prossimi anni?
Leggendo il #DUP (Documento Unico di Programmazione) e i numeri del spese future, la famosa “svolta” annunciata per il 2019 sembra non esserci.

Anzi, diverse le criticità che porteremo all’attenzione della maggioranza.
In questa intervista per Settegiorni, il nostro consigliere comunale Paolo Razzano fa il punto su bilancio e situazione politica in Giunta.

#Bilancio #PDMagenta #ATuttoCampo