Interramento tralicci quartiere nord: ci siamo!

Si tratta di un progetto che viene da lontano e che non abbiamo mai smesso di inseguire nel nostro impegno per Magenta.

Nel 2014 abbiamo tolto dalle sabbie della burocrazia il fascicolo che avrebbe permesso l’interramento dei tralicci nel #QuartiereNord.

Nel 2015, insieme a #TERNA, abbiamo condiviso il progetto con la cittadinanza durante un affollato pomeriggio in Casa Giacobbe e abbiamo iniziato a curare uno per uno tutti gli step che avrebbero portato all’interramento dell’alta tensione in Città.

Oggi è un grande giorno, ma non è ancora finita.
Infatti, l’Amministrazione Calati pare non essersi accorta della grande novità per Magenta e dovrà affiancare i cittadini per chiedere a TERNA maggiori informazioni sui cantieri.

Proprio per questo presenteremo un’interrogazione per sapere come si intende procedere nella comunicazione alla cittadinanza per favorire un sereno svolgimento dei lavori in città.
Con questo intervento, oltre 300 metri di linea verranno interrati nel Quartiere Nord.
Un intervento atteso da tempo e che presto sarà realtà.

👉 Qui in giallo le linee che saranno interrate.

#ATuttoCampo #PDMagenta

Sindaci di centrodestra: buon San Valentino!

Il centrodestra negli ultimi anni ha vinto le elezioni, ma governare le nostre comunità non fa per loro.

Il centrodestra cavalca i problemi ma non sa dare soluzioni e scappa.
Ieri, a Cuggiono, è decaduto l’ennesimo sindaco dopo quelli di Legnano e Corsico. Storie d’amore che sono finite ben prima del previsto.

Alla maggioranza traballante e litigiosa del Sindaco Calati auguriamo si possa infondere tanto amore in questo giorno di San Valentino.
Speriamo si possa infondere in loro anche tanto amore verso Magenta e i suoi cittadini, che chiedono a questa giunta di dare risposte ai bisogni della Città.
Solo così, forse, riusciranno a completare il mandato.

#SanValentino #ATuttoCampo #PDMagenta

10 febbraio, Giorno del Ricordo

Un giorno per «conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale»

Non possiamo dimenticare la tragedia di migliaia e migliaia di italiani perseguitati e uccisi.
Magenta non dimentica.
Magenta ricorda.