Emergenza Coronavirus

Restiamo a casa, ma il nostro impegno per Magenta non si ferma.
Su questa pagina, giorno per giorno, tutte le nostre proposte a sostegno della città.

30 Maggio
COSAP ABBATTUTA DAL GOVERNO: COME SI ORGANIZZA MAGENTA?
In tanti comuni c’è molta chiarezza sulla Tassa di Occupazione di Suolo pubblico: non dovrà essere pagata ai sensi del Decreto Rilancia Italia per diversi mesi.
In tanti comuni c’è molta chiarezza riguardo lo spazio che potranno occupare i commercianti all’esterno del loro negozio: potranno addirittura raddoppiarlo senza pagare.
Spesso queste iniziative sono state portate avanti e comunicate dalle Amministrazioni in collaborazione con le categorie del settore.
A Magenta come sono state comunicate queste novità ai commercianti? Si avvicina il giugno magentino e sarebbe bello promuovere anche con queste iniziative il tessuto commerciale.
Lo diciamo da tempo che si sarebbe dovuti andare in questa direzione ma come al solito Magenta arriva ultima in questo caso sembra non pervenuta
PS. Speriamo che nessuno abbia ricevuto nel frattempo avvisi di pagamento della COSAP
L'immagine può contenere: tazza di caffè
27 Maggio
120MILA EURO PER AIUTARE MAGENTA
Grazie al Decreto “Cura Italia” del Governo, il nostro Comune ha avuto la possibilità di sospendere un mutuo per l’anno 2020 e di conseguenza liberare una cifra vicina ai 120mila euro.
Chiediamo all’Amministrazione Calati di investire questi soldi nel fondo d’emergenza per aiutare famiglie e imprese magentine maggiormente colpite dalla crisi.
Magenta ha voglia di futuro e nessuno deve essere lasciato solo.
L'immagine può contenere: 1 persona, testo
18 Maggio
SOSTIENI MAGENTA
Da oggi riaprono la maggior parte delle attività commerciali della nostra Città.
Ripartiamo insieme.
Ognuno di noi può fare la propria parte per aiutare gli imprenditori e i lavoratori che arricchiscono la nostra comunità.
Acquista a Magenta e sostieni il commercio locale.
L'immagine può contenere: testo
18 Maggio
USIAMO LA TESTA.
Da oggi riaprono gran parte delle attività produttive e commerciali.
Sarà fondamentale usare la testa e non dimenticare quello che abbiamo vissuto in questi mesi.
Supereremo la fase 2 solo se anche noi, come singoli cittadini, saremo responsabili verso noi stessi e gli altri.
Mascherine, distanziamento e igiene devono contraddistinguere anche le prossime settimane.
Solo così sarà possibile andare avanti.
Qui l’ultima ordinanza di Regione Lombardia:
Forza, Magenta!
L'immagine può contenere: una o più persone e testo
6 Maggio
A CHE PUNTO SIAMO?
Nei giorni scorsi, alcuni cittadini ci hanno segnalato la presenza di topi in Città e nelle vie del centro. Inoltre, con l’arrivo della bella stagione, ci saranno nuove criticità legate ad erbacce, insetti e zanzare.
Magenta vuole ripartire al meglio e crediamo importante aver cura anche di questi aspetti.
Per questo abbiamo presentato un’interrogazione per chiedere all’Amministrazione Calati se e quando sono stati svolti gli interventi di derattizzazione, diserbo e disinfestazione zanzare.
QUI il testo dell’interrogazione.
L'immagine può contenere: il seguente testo "EMERGENZA CORONAVIRUS DISERBO E DISINFESTAZIONE ZANZARE: A CHE PUNTO SIAMO?"
4 Maggio
DOVE SONO LE USCA PER L’EST TICINO?
Oggi inizia la Fase 2 e non abbiamo ancora notizie riguardo l’attivazione delle USCA – Unità Speciali di Continuità Assistenziale – nel nostro territorio.
Cosa sono le USCA? Sono unità di medici finalizzate alla gestione domiciliare dei pazienti affetti da COVID-19 che non necessitano di ricovero ospedaliero. La loro attività, in collaborazione con i Medici di Medicina Generale, è rivolta ai pazienti COVID19 – dimessi dalle strutture ospedaliere o mai ricoverati – con bisogni di assistenza compatibili con la permanenza al domicilio e per la cura a casa di pazienti con sintomatologia simil influenzale, di cui non è certificata l’eventuale positività ma che devono essere considerati come sospetti casi COVID.
Sono passate settimane dall’appello inviato a Regione Lombardia e ATS Milano da parte di oltre 100 sindaci (di qualsiasi colore politico) del milanese per chiedere l’attivazione di tutte le USCA necessarie (al 14 aprile ne erano attive solo 8 su 65 previste!).
Il Sindaco di Magenta, Chiara Calati, non aderì a quell’appello.
Il Sindaco Calati ha affermato in più occasioni di poter vantare un contatto diretto con Regione e quindi di non aver bisogno di condividere l’azione degli altri sindaci o di firmare lettere per avanzare richieste agli enti superiori.

Durante l’ultima conferenza dei capigruppo del 22 aprile, il nostro Capogruppo

Vincenzo Salvaggio chiese nuovamente informazioni sull’attivazione delle USCA nel nostro territorio. Il Sindaco Calati rispose garantendo una iniziativa per chiederne l’attivazione attraverso i già citati contatti diretti.
Oggi dove sono le USCA?
Abbiamo presentato un’interrogazione per chiedere (ancora) se e quante USCA sono state attivate nell’Est Ticino e di sapere quali azioni sono state intraprese dall’Amministrazione per ottenere risposte.
Inoltre, abbiamo chiesto anche informazioni sui Test sierologici per personale sanitario e cittadini.
Non dimentichiamo la salute.
QUI e QUI la nostra interrogazione.
L'immagine può contenere: il seguente testo "EMERGENZA CORONAVIRUS PD DOVE SONO LE USCA SPECIALI DI PER IL TERRITORIO DELL EST TICINO?"
2 Maggio
PARCHI E CIMITERO: COSA CAMBIA?
Lunedì 4 maggio inizia la prima parte della Fase 2 anche per Magenta. Decreto nazionale e ordinanza regionale confermano l’allentamento di diverse restrizioni individuali e ancora oggi (l’ultima scade proprio domani 3 maggio!) non risultano nuove ordinanze comunali per disciplinare o descrivere la futura organizzazione degli spazi cittadini.
Fino a domani resta tutto chiuso, ma dopo? Cosa cambierà? In particolare, tanti magentini chiedono informazioni sulle eventuali aperture dei parchi comunali, del cimitero, della piattaforma ecologica e delle casette dell’acqua.
Chiediamo all’Amministrazione Calati di comunicare il prima possibile (non aspettiamo domenica sera!) cosa cambierà dal 4 maggio a Magenta. Informare chiaramente e tempestivamente significa dare un servizio migliore alla cittadinanza.
L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto, il seguente testo "EMERGENZA CORONAVIRUS PD PARCHI E CIMITERO: COSA DAL 4 MAGGIO?"
29 Aprile
VIA AI CANTIERI
Da diversi giorni è stato dato il via libera per riprendere i lavori pubblici e crediamo sia fondamentale sfruttare questo periodo per avviare i cantieri in Città e creare minori disagi possibili a commercianti e cittadini.
In particolare pensiamo al rifacimento di Via Garibaldi e alla rotonda in Via Milano al confine con Corbetta. Sono opere necessarie e pronte per partire.
Chiediamo all’Amministrazione di dare il via a questi cantieri il prima possibile e di informare la cittadinanza riguardo le tempistiche.
Quando si partirà? Quanto dureranno i lavori? Usiamo questo tempo per permettere a Magenta di ripartire al meglio.
L'immagine può contenere: il seguente testo "EMERGENZA CORONAVIRUS PD CANTIERI"
28 Aprile
RIAPERTURA MERCATI ALL’APERTO: COSA FARÀ MAGENTA?
Il 24 aprile, il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha firmato una nuova ordinanza che permette ai comuni di riaprire i mercati all’aperto di generi alimentari a determinate condizioni di sicurezza (qui maggiori informazioni).
Diversi cittadini ci hanno chiesto di conseguenza se anche nella nostra Città saranno riaperti i mercati scoperti del lunedì in Piazza Mercato, del giovedì in Via Mentana e quello del Comitato Agricolo al sabato mattina in Piazza Formenti, davanti al Comune.
Chiediamo all’Amministrazione Calati di informare la cittadinanza riguardo la possibilità di riaprire i mercati cittadini ed eventualmente con quali modalità.
L'immagine può contenere: cibo, il seguente testo "EMERGENZA CORONAVIRUS PD RIAPERTURA MERCATI ALL 'APERTO: COSA FARA MAGENTA?"
27 Aprile
SCUOLA E BILANCIO: NOI CI SIAMO!
Anche la nostra Città si sta gradualmente inoltrando nella fase di adattamento e convivenza con il Coronavirus e crediamo importante unire le forze per trovare risposte alle nuove necessità di Magenta e dei magentini.
Come Partito Democratico abbiamo sempre portato il nostro contributo al servizio della comunità e per questo chiediamo all’Amministrazione Calati di coinvolgere anche le minoranze nei tavoli di confronto e dialogo annunciati dal Comune.
In particolare, chiediamo al Sindaco di poter partecipare agli stati generali della scuola e di istituire nuovamente la commissione bilancio per trovare insieme le risposte ai bisogni della Città.
Come dimostrato in Consiglio Comunale, nel Bilancio esistono risorse utili per aiutare famiglie e parti sociali.
Noi ci siamo!
L'immagine può contenere: il seguente testo "EMERGENZA CORONAVIRUS PD SCUOLA E BILANCIO: NOI CI SIAMO! CHIEDIAMO ALL CALATI DI PERMETTERE ANCHE ALLE MINORANZE DI PARTECIPARE AGLI STATI GENERALI DELLA SCUOLA E DI ISTITUIRE LA COMMISSIONE BILANCIO PER TROVARE INSIEME LE RISPOSTE AI BISOGNI DELLA CITTÀ."
24 Aprile
MAGENTA ASSENTE
In Consiglio Comunale l’abbiamo detto chiaro e tondo: tanti errori in Regione Lombardia e il Comune poteva e può fare di più.
Servono azioni concrete per la salute di cittadini e personale sanitario.
Qui il commento della nostra Consigliera Comunale Elisabetta Mengoni
L'immagine può contenere: testo
24 Aprile
MANCA IL SOSTEGNO AI COMMERCIANTI
Durante il Consiglio Comunale sul Bilancio di settimana scorsa abbiamo portato idee e proposte per aiutare la Città in questo grave momento di difficoltà.
Tra le realtà maggiormente colpite ci sono i nostri commercianti, che sono stati dimenticati dall’Amministrazione Calati.
Bisogna sostenere le attività magentine con azioni concrete il prima possibile.
Ringraziamo Confcommercio e tutte le categorie per il loro prezioso lavoro.
La collaborazione è fondamentale per superare insieme questa crisi. Forza, Magenta!
Qui riassunto l’intervento in Consiglio della nostra Consigliera Comunale Marzia Bastianello
L'immagine può contenere: 1 persona, testo

23 Aprile
SICUREZZA E COVID-19
Dopo quasi due mesi, facciamo il punto sulla situazione magentina e chiediamo all’Amministrazione Calati di sapere come e quanti controlli sono stati svolti dalle Forze dell’Ordine in Città relativamente alle restrizioni per l’emergenza Coronavirus.
Un ringraziamento speciale alle donne e agli uomini della Polizia Locale, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dell’Esercito per il loro prezioso lavoro in un momento di grande difficoltà.
Grazie.

L'immagine può contenere: testo

22 Aprile
Magenta c’è: 2000€ per le famiglie in difficoltà
Anche i partiti, in questo momento di grave emergenza, possono dare un’ulteriore contributo alla propria Città.
Grazie alla generosità degli iscritti e dei Consiglieri Comunali che hanno rinunciato ai propri gettoni di presenza di quest’anno, come Circolo abbiamo raccolto 2000€ che saranno donati al Comune di Magenta per aiutare le famiglie in maggiore difficoltà.
Un piccolo gesto di solidarietà per sostenere la nostra comunità. Siamo convinti del ruolo determinante del Comune e del Terzo Settore magentino per permettere a tutta Magenta di superare la crisi e ringraziamo uffici e volontari per il loro prezioso lavoro.
Nessuno deve essere lasciato solo.
Forza Magenta, Magenta c’è.

21 Aprile
ADESSO BASTA SCUSE, BISOGNA INVESTIRE
Ieri, il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha annunciato 3 miliardi di investimenti che in parte verranno suddivisi tra i comuni e vincolati alla realizzazione di opere pubbliche.
Di questi, circa 700mila euro saranno destinati alla nostra Città e siamo contenti perché questa cifra, vista la difficoltà dell’Amministrazione Calati a reperire oneri di urbanizzazione (nel 2019 ne sono entrati solo 700mila rispetto a 1,3 milioni previsti inizialmente), forse permetterà di sbloccare azioni necessarie per la nostra comunità.
Ma come sono regolati questi soldi?
Fontana ha annunciato il maxi-stanziamento come se le risorse fossero pronte sul piatto. Invece quello che la Giunta regionale ha approvato è un progetto di legge (ancora in fase di discussione in Consiglio) che prevede di contrarre un MUTUO da 3 miliardi. Non sono quindi soldi che ci sono già, ma che prendiamo in prestito. Al momento, pare saranno disponibili 83 milioni nel 2020, 2,7 miliardi nel 2021 e 130 milioni nel 2022. Non sono quindi soldi che ci sono subito, ma che ci saranno in larga parte l’anno prossimo.
Qui la prima domanda che poniamo all’ Amministrazione Calati: quanto di quei 700mila euro destinati a Magenta sarà disponibile già quest’anno? Quanto in futuro?
Ma soprattutto, come intende spenderli l’Amministrazione? Quali progetti vuole sviluppare? Quali opere intende completare?
Certo, con 700mila euro non sarà possibile costruire “porte verdi”, ma sicuramente sarà possibile salvare strutture come il Palazzetto dello Sport (a rischio di chiusura permanente senza i necessari interventi di manutenzione) o prevedere investimenti per sostenere il commercio, o per la manutenzione delle scuole o per la realizzazione della pista ciclabile per Corbetta.

Una cosa è certa: adesso basta scuse.
L'immagine può contenere: spazio all'aperto, il seguente testo "EMERGENZA CORONAVIRUS ADESSO BASTA SCUSE BISOGNA INVESTIRE"

21 Aprile
DALLA PARTE DELLE FAMIGLIE
“Un’autentica presa in giro, ma francamente, spiace più per le famiglie di Magenta che per tutto il resto. La nostra proposta di emendamento, infatti, non era contro l’Amministrazione ma era solo un tentativo concreto di mettere a disposizione subito dei fondi per chi in questi mesi di crisi e di grosse difficoltà per tutti, continua a pagare un servizio di cui non gode”.
L’intervento del nostro Consigliere Comunale Paolo Razzano sulla scelta dell’Amministrazione Calati di bocciare la nostra proposta di un fondo per le famiglie magentine che usufruiscono delle scuole dell’infanzia paritaria e non hanno potuto godere del servizio a causa del Coronavirus

20 Aprile
SERVE RISPETTO PER IL LAVORO DELLE CATEGORIE CITTADINE 
L’emergenza Coronavirus ha stravolto la vita di tutti e ha costretto alla chiusura tante attività della nostra Città.
Giovedì scorso, durante il Consiglio Comunale sul Bilancio, si è parlato anche del ruolo fondamentale del mondo del commercio magentino e delle azioni messe in campo dall’Amministrazione fino ad oggi.
Durante il dibattito, Massimo Peri, Consigliere Comunale di maggioranza e Capogruppo di NOI con l’ITALIA – Magenta, ha minimizzato e definito “ridicolo” l’impegno di Confcommercio rispetto all’attività svolta dal Comune.
In primo luogo crediamo profondamente sbagliato e irrispettoso sminuire il lavoro delle parti sociali che arricchiscono la nostra comunità.
Sono parole infelici che denunciano l’idea assurda di una “gara” dell’Amministrazione Calati a “fare meglio” delle categorie cittadine. Servono solidarietà e collaborazione in questo momento e certe affermazioni non aiutano in questa difficile situazione.
Mentre su Tari, approvazione Piano Pubblicità e prospettive del “Distretto del Commercio” poco o niente si è mosso, vogliamo ricordare al Consigliere Peri e alla maggioranza che l’Amministrazione ha impiegato settimane – diverse settimane – a comunicare alla cittadinanza i servizi di consegna a domicilio attivi sul territorio, come si evidenzia dal confronto con i Comuni vicini o dalle svariate richieste di informazioni dei magentini sui social.
Non può e non deve esistere una concorrenza tra Comune e parti sociali. Serve rispetto e collaborazione anche nei toni, soprattutto adesso.
Ringraziamo Confcommercio e tutte le associazioni della nostra Città per il loro prezioso lavoro.

17 Aprile
ABBIAMO PROPOSTO DI AUMENTARE I FONDI PER L’EMERGENZA:
HANNO VOTATO CONTRO
Ieri si è svolto il Consiglio Comunale della Città Di Magenta.
Era l’occasione per aumentare i fondi comunali per l’Emergenza Coronavirus.
Era l’occasione per offrire maggiore assistenza alle famiglie in difficoltà e alle persone più fragili.
L’Amministrazione Calati ha bocciato la nostra proposta.
Il centrodestra ha votato contro l’aumento dei fondi per l’emergenza.
Ne parla QUI il nostro Capogruppo Enzo Salvaggio.

15 Aprile
Sindaco Calati, perché non ha firmato?
Più di 100 sindaci del milanese, compresi diversi amministratori di centrodestra del nostro territorio, hanno scritto una lettera al direttore generale di ATS, Walter Bergamaschi, e all’assessore Giulio Gallera per chiedere di potenziare la rete di sorveglianza territoriale.
Le famose USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) in tutta Milano Metropolitana dovrebbero essere 65, in realtà ce ne sono SOLO 8.
Il livello di coordinamento ad oggi è estremamente carente, gli interventi non sono tempestivi.
Perché Magenta non ha aderito?
Perché,Chiara Calati Sindaco di Magenta, ha scelto di “fare muro” a questa richiesta dei territori?
Anche nella nostra Città c’è bisogno di un potenziamento della medicina territoriale per tutelare la salute dei cittadini.
Qui maggiori informazioni e il testo della lettera: https://www.pdmilano.eu/news/414/100-sindaci-al-dg-di-ats-milano-bergamaschi-e-allassessore-gallera-potenziare-le-usca

Nessuna descrizione della foto disponibile.

14 Aprile
AUMENTARE I FONDI PER L’ASSISTENZA
Magenta, come tutto il paese, vive un momento di grave difficoltà. L’emergenza Coronavirus ha colpito tutti noi, soprattutto le persone più fragili.
Il Comune può e deve fare la propria parte per tutelare i magentini che hanno più bisogno di aiuto e per questo abbiamo chiesto all’Amministrazione Calati di aumentare i fondi destinati all’assistenza per l’emergenza sanitaria.
Nessuno deve essere lasciato solo.
QUI il testo del nostro emendamento.

13 Aprile
DALLA PARTE DELLE FAMIGLIE:
RIMBORSO RETTE PER TUTTE LE SCUOLE DELL’INFANZIA
Giovedì sarà discusso in Consiglio Comunale il Bilancio della Città Di Magenta. Sarà l’occasione per trovare le misure necessarie ad aiutare la nostra comunità in questo grave momento di emergenza.
Crediamo importante sostenere TUTTE le famiglie magentine e per questo abbiamo chiesto all’Amministrazione Calati di istituire un fondo destinato alle famiglie i cui figli frequentano le scuole dell’infanzia paritarie di Magenta. Come avviene per gli asili comunali, è giusto che anche a loro vengano rimborsate le rette delle mensilità in cui non hanno usufruito del servizio. Perché nella nostra città gli asili paritari rispondo a un bisogno pubblico, con graduatorie uniche.
QUI il testo del nostro emendamento.
9 Aprile
IL NOSTRO IMPEGNO NON SI FERMA.
GRAZIE MAGENTA E BUONA PASQUA!
“Restiamo a casa, ma il nostro impegno per Magenta non si ferma. In queste settimane abbiamo promosso diverse iniziative per aiutare le famiglie magentine in maggiore difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus. L’Amministrazione Comunale può fare di più per loro e deve anche pensare al rilancio e allo sviluppo futuro della Città.
Un ringraziamento speciale alla generosità dei volontari e dei cittadini che ogni giorno donano il proprio tempo per assistere chi ha bisogno. Grazie di cuore Magenta e, anche se si tratta di una Pasqua diversa da solito, buona Pasqua a tutte e a tutti i magentini!”

Ascolta QUI le parole del nostro Capogruppo in Consiglio Comunale Enzo Salvaggio.

9 Aprile

SMALTIMENTO DEL VERDE: RISULTATO RAGGIUNTO
Nei giorni scorsi avevamo presentato una mozione per impegnare l’Amministrazione Comunale a riaprire la piattaforma ecologica per attivare il servizio di conferimento di verde e ramaglie.
Ieri il Sindaco Calati ha annunciato che al momento il servizio è stato attivato con le seguenti modalità:

  • solo su appuntamento chiamando il numero verde 800 19 63 63. È possibile chiamare dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19, oppure il sabato mattina dalle 8.30 alle 12.30
  • gli appuntamenti saranno solo il martedì e il venerdì dalle 7.30 alle 11.30
  • ogni cittadino può smaltire questi rifiuti non più di una volta ogni due settimane
  • sarà asseganto al cittadino un codice che permetterà che permetterà di accedere alla piattaforma ecologica di Via Romolo Murri
  • l’ingresso è consentito al massimo a due utenti ogni 15 minuti
  • si prega di essere puntuali e di mantenere tutte le misure di sicurezza
  • per info contattare il numero verde
Si ricorda di stare a casa il più possibile e di tutelare sé e gli altri attraverso le precauzioni necessarie. Solo così sconfiggeremo il virus!
Il nostro impegno per Magenta non si ferma.
Continueremo a confrontarci e ad avanzare proposte per rispondere ai bisogni dei magentini.
Forza, Magenta!

7 aprile
MAGENTA C’È! 🇮🇹
Viviamo un momento di crisi che ha colpito tutti noi, ma ci sono famiglie che a causa dell’emergenza Coronavirus faticano a procurarsi beni alimentari e di prima necessità.
Per questo abbiamo scelto di promuovere una campagna di raccolta fondi tra i nostri iscritti e simpatizzanti per aiutare le famiglie magentine in difficoltà.
Una campagna che crediamo importante condividere con tutta la cittadinanza perché ognuno di noi può fare la differenza nella vita di tanti concittadini.
Le donazioni andranno a potenziare il Fondo di Solidarietà Alimentare attribuito dalla Protezione Civile Nazionale al Comune di Magenta per aiutare le famiglie magentine più bisognose con beni di prima necessità (qui maggiori informazioni sul Fondo di Solidarietà Alimentare del Comune di Magenta: https://comune.magenta.mi.it/11122-emergenza-epidemiologica-da-virus-covid-19-misure-urgenti-a-sostegno-dei-nuclei-familiari-per-la-solidarieta-alimentare/).
Magenta è Città solidale e c’è sempre per aiutare il prossimo.
Magenta c’è per vincere insieme.

6 Aprile
MASCHERINE GRATIS: NON CORRETE IN FARMACIA!
Ieri il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha annunciato che da oggi saranno distribuite oltre 3 milioni di mascherine.
Una scelta necessaria dopo l’ordinanza di sabato che obbliga a coprirsi naso e bocca fuori di casa e speriamo venga incrementato il numero dei dispositivi gratuiti nei prossimi giorni, così da poter raggiungere tutta la popolazione lombarda.
Le mascherine saranno poi distribuite attraverso vari canali come tabaccai, edicole, supermercati e farmacie.
La comunicazione poco chiara ha generato un po’ di confusione e FederFarma ha affermato che non bisogna recarsi subito in farmacia perché i dispositivi gratuiti saranno disponibili solo entro fino settimana.
Ci uniamo al Comune di Magenta nel chiedere ai magentini di NON correre in farmacia e di attendere ulteriori comunicazioni per conoscere le modalità di distribuzione sul territorio.
Consapevoli del rischio di futuri assembramenti per il ritiro delle mascherine gratuite, chiediamo all’Amministrazione Comunale di valutare, se possibile, la consegna a domicilio delle stesse almeno per i soggetti più fragili.
La mascherina migliore resta casa nostra.
Restiamo a casa. Solo così bloccheremo il contagio. Solo così andrà tutto bene.

6 Aprile
GRAZIE A TUTTO IL PERSONALE DELL’OSPEDALE DI MAGENTA
“Un ringraziamento a tutti i colleghi medici, agli infermieri e a tutto il personale dell’Ospedale Fornaroli di Magenta.
Lavorano in prima linea in questa emergenza sanitaria e non si risparmiano nella lotta contro questa terribile e temibile pandemia.”
Continueremo a chiedere trasparenza per tutelare la salute dei lavoratori dell’Ospedale e li ringraziamo per il loro lavoro attraverso le parole di Elisabetta Mengoni, Consigliere Comunale e Medico Oculista presso l’Ospedale Fornaroli.

5 Aprile
SPESA SOSPESA A MAGENTA
A causa dell’emergenza Coronavirus, tante famiglie hanno difficoltà economiche e non riescono ad acquistare alimenti e beni di prima necessità.
Oltre al Fondo di Solidarietà Nazionale stanziato dal Governo, crediamo importante attivare anche a Magenta, in collaborazione con supermercati e commercianti, l’iniziativa “spesa sospesa”.
Si tratta di una raccolta di beni (spesso a lunga scadenza) per aiutare le famiglie più bisognose e che si svolge presso i rivenditori che aderiscono all’iniziativa.
Chiediamo al Sindaco Calati di attivarsi affinché sia possibile anche sul nostro territorio comunale donare e “tenere in sospeso la spesa” per i nostri concittadini in maggiore difficoltà.
Magenta è una Città solidale e siamo convinti che tanti cittadini sarebbero disponibili a contribuire anche con un piccolo gesto.

5 Aprile
MASCHERINE PER TUTTE LE FAMIGLIE DI MAGENTA
Da oggi in Lombardia, quando si esce di casa, sarà obbligatorio indossare una mascherina o un altro tipo di indumento per coprire naso e bocca.
Così ha deciso ieri il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana con un’ordinanza.
La mascherina resta, come evidenzia la stessa ordinanza, il dispositivo consigliato maggiormente per la protezione di sé stessi e soprattutto degli altri. Un prodotto spesso difficile da trovare e, a causa dell’alta domanda, anche costoso per tante famiglie.
Purtroppo, questa scelta di Regione non è stata preceduta da una massiccia campagna di distribuzione delle mascherine ai cittadini lombardi o da comunicazioni per suggerire le alternative migliori e come adoperarle.
Chiediamo quindi – come già fatto in diversi comuni del territorio – all’Amministrazione Comunale di Magenta di iniziare la distribuzione di mascherine a tutte le famiglie magentine (per esempio quelle lavabili e riutilizzabili).
Si tratta di dispositivi necessari e, da oggi, obbligatori per tutti quando si esce di casa.
Inoltre, chiediamo di sapere a chi saranno destinate le 5000 mascherine FFP2 acquistate per i comuni del magentino.
Ricordiamo alla cittadinanza che la migliore protezione era e resta stare a casa e uscire il meno possibile.
Solo così si eviterà il contagio e sconfiggeremo il virus.

3 Aprile
VERDE E RAMAGLIE: ATTIVARE SERVIZIO PER LO SMALTIMENTO
Come sappiamo, la piattaforma ecologica di Magenta è chiusa da settimane per le restrizioni legate all’emergenza Coronavirus.
In questi giorni, diversi cittadini ci hanno segnalato la necessità di smaltire sfalci, verde e ramaglie che continuano ad accumularsi perché non possono essere conferite presso la discarica.
Presenteremo una mozione per chiedere all’Amministrazione Comunale di attivarsi affinché sia possibile per i magentini portare (SOLO) questo tipo di rifiuti presso la piattaforma, ovviamente con specifiche modalità (una persona soltanto, su appuntamento, in determinati orari concordati con Aemme e rispettando le distanze di sicurezza), o attraverso il ritiro a domicilio.
Ci aspettano ancora diversi giorni di misure eccezionali e per questo crediamo sia importante, se possibile, trovare i giusti compromessi tra i bisogni del cittadino e i servizi offerti dalla Città.

3 Aprile
SITUAZIONE RSA DON CUNI
Lunedì abbiamo protocollato un’interrogazione per chiedere all’Amministrazione Comunale informazioni riguardo la situazione della RSA Don Cuni e la gestione dei pazienti Covid-19 positivi dimessi dagli ospedali.
Nei giorni scorsi abbiamo appreso con favore la contrarietà del Sindaco Calati rispetto alla delibera di Regione Lombardia che, su indicazione dell’Assessore al Welfare Giulio Gallera, suggerisce l’utilizzo delle RSA per ospitare pazienti Covid positivi dimessi dagli ospedali.
Ieri dalla Don Cuni è stato pubblicato un comunicato aziendale (qui il testo completo http://www.servizipersona.it/index.asp?cPage=193) che
risponde ad alcune delle nostre interrogazioni e conferma la positività al virus di 5 pazienti ospitati nella struttura.
Le residenze per anziani sono luoghi dove il rischio di contagio è maggiore e la salute degli ospiti particolarmente fragile. Per questo continueremo a seguire con apprensione l’evolversi della situazione per gli ospiti e per il personale dipendente.
Infine, oltre a chiedere se l’Amministrazione Comunale si è messa a disposizione del consorzio e come intende procedere, chiediamo al Sindaco di attivarsi (insieme al territorio e ad ASST) per trovare soluzioni alternative riguardo l’accoglienza dei pazienti Covid positivi dimessi dagli ospedali.

2 Aprile
ADOTTA UNO STUDENTE!
Condividiamo e sosteniamo la proposta di Emanuele Contu, Dirigente Scolastico dell’Istituto Superiore Puecher Olivetti di Rho:
“Molti studenti della mia scuola, molti studenti di tutte le scuole, possono connettersi a Internet e seguire le video lezioni dei loro insegnanti solo utilizzando il traffico dati del proprio telefono cellulare, che tuttavia a un certo punto del mese si esaurisce, lasciandoli senza più alcuna possibilità di collegamento con la scuola, i docenti e i compagni di classe. Qualcuno non ha neanche questa possibilità: noi gli abbiamo fornito un pc o un tablet, ma non hanno modo di connetterli a Internet.
Vi faccio una proposta molto semplice. Se sapete che nel vostro palazzo o in una casa adiacente alla vostra abitazione c’è uno studente che potrebbe avere problemi di connessione, lasciate aperto il wi-fi domestico e fateglielo sapere (o date loro la vostra password). Molti lo stanno già facendo: l’adozione digitale di uno studente è semplicissima, non vi costa nulla, e in questo momento vale davvero tanto.”

1 Aprile
BASTA POLEMICHE: SERVONO RISPOSTE AI PROBLEMI
Oggi abbiamo letto e sentito tante parole riguardo la circolare diramata ieri dal Ministero dell’Interno che chiarisce la possibilità per un genitore di passeggiare vicino casa con i propri figli minorenni.
Un chiarimento che è diventato polemica politica, ma la politica deve dare risposte.
Ha fatto bene il Sindaco Calati a chiedere chiarezza al prefetto riguardo la circolare e ora vorremmo che chiedesse anche più tamponi per tutto il personale medico dell’Ospedale e che iniziasse la distribuzione di mascherine in Città.

Ascolta QUI il commento del nostro Segretario Luca Rondena.

30 Marzo
CHIEDIAMO TAGLIO TASSE COMUNALI E RIMBORSI DEI SERVIZI ALLE FAMIGLIE
Nei prossimi giorni sarà discusso in Consiglio Comunale il bilancio della Città Di Magenta. Sarà importante prevedere delle misure per sostenere imprese, commercianti e famiglie.
Inoltre, il nostro Comune riceverà oltre 127mila euro dal Governo per aiutare i concittadini in maggiore difficoltà attraverso l’acquisto di beni di prima necessità.
Ascolta QUI il commento del nostro Consigliere Comunale Paolo Razzano.

29 Marzo
NESSUN PAZIENTE COVID POSITIVO SARA’ OSPITATO ALLA DON CUNI
Ieri sera, Chiara Calati Sindaco di Magenta ha risposto ad uno dei nostri interrogativi sul futuro della Don Cuni:
non saranno ospitati pazienti Covid positivi presso la residenza sanitaria assistenziale della nostra Città.
Siamo contenti di questa prima risposta e, soprattutto, siamo contenti di apprendere che anche il Sindaco di Magenta si unirà alla voce di tanti amministratori lombardi per chiedere “l’individuazione di strutture alternative alle RSA” per l’accoglienza di pazienti Covid positivi dimessi dagli ospedali.
Sosterremo l’impegno dell’Amministrazione Comunale contro la delibera di Regione Lombardia dell’8 marzo che suggerisce l’utilizzo delle RSA “per l’assistenza a bassa intensità dei pazienti Covid-19 positivi”.
Inoltre, auspichiamo che i Sindaci del territorio riescano a trovare soluzioni attraverso il coinvolgimento di strutture alberghiere o strutture pubbliche e private oggi in disuso
Continueremo a collaborare e a chiedere informazioni per garantire la sicurezza e la salute degli ospiti e del personale operante nella Don Cuni.

28 Marzo

NO AI PAZIENTI #COVID POSITIVI NELLE CASE DI RIPOSO
Non solo gli ospedali si trovano nell’occhio del ciclone della battaglia quotidiana contro il coronavirus, ma anche la situazione delle residenze per anziani e disabili diventa ogni giorno più critica.
Crescono i contagi tra gli ospiti delle strutture, soggetti fragili e quindi più esposti al rischio, ma cresce anche il numero di infetti tra il personale sanitario e di assistenza, che opera in condizioni di emergenza, con gravi carenze d’organico e protezioni spesso inadeguate.
Occorre fare chiarezza: per questo chiederemo all’Amministrazione Comunale di conoscere in dettaglio quale sia l’attuale situazione all’interno della RSA Don Cuni, struttura a capitale pubblico che eroga prestazioni sanitarie e assistenziali a tanti cittadini del nostro territorio.
E chiederemo anche al sindaco di opporsi con forza alla delibera della Regione, che ad oggi obbliga a ricercare anche tra le RSA le strutture che possano accogliere i pazienti COVID positivi che non richiedono ricovero ospedaliero.
I più deboli vanno tutelati, non esposti al pericolo!
Ascolta QUI il commento della nostra Consigliera Comunale Eleonora Preti.

27 Marzo
SERVE CHIAREZZA
Non smetteremo di chiedere risposte e trasparenza per il bene di Magenta e del personale sanitario dell’Ospedale Fornaroli, impegnato in prima linea per combattere il virus.
Oltre alla richiesta di informazioni e tutele, abbiamo avanzato delle proposte per sostenere imprese e famiglie magentine gravemente colpite dalla crisi.
Uniti ce la faremo.

Forza, Magenta!

26 Marzo
È IL MOMENTO DI LAVORARE INSIEME
Sono giorni di emergenza, in cui maggioranza e opposizione dovrebbero lavorare insieme ogni giorno.
Abbiamo avanzato le nostre proposte a sostegno delle famiglie e degli operatori economici della città all’Amministrazione Comunale.
Oggi, da un volantino del vicesindaco scopriamo che alcune sono state prese in considerazione. Purtroppo abbiamo visto che rischiano di creare confusione perché sono poco comprensibili per la cittadinaza e ci auguriamo che non siano le proposte definitive.
Crediamo che il consiglio comunale le possa migliorare e molto.
Ci stupisce soprattutto di non vederle annunciate dal Sindaco Chiara Calati che si era presa l’onere di portare avanti un dialogo con le minoranze.
Cercheremo di aumentare il fondo anti crisi a favore delle famiglie, ci assicureremo che il rimborso per i servizi pagati dagli utenti,ma non goduti, possa essere totale e che per gli stessi servizi vi siano sgravi nei prossimi mesi. Queste sono solo le prime cose da fare!
Suggeriremo che con la TARI possa essere dato uno sgravio alle famiglie e agli operatori commerciali e troviamo utile spostare la data del suo pagamento almeno a metà ottobre.
Ci preoccupa, inoltre, la mancata aggiudicazione della gara per via Garibaldi e le minori risorse messe sugli impianti sportivi per quest’anno, nonché il mancato avvio della gara per la prevenzione incendi delle scuole di PonteVecchio.
C’è molto da fare, bisogna ascoltare i cittadini e tutte le forze politiche evitando di fare annunci poco comprensibili che non aiutano un lavoro condiviso a servizio della nostra comunità

24 Marzo
Il Partito Democratico di Magenta sin dall’inizio di questa emergenza si è messo a disposizione – tramite i propri consiglieri comunali – sia dell’amministrazione comunale che delle autorità sanitarie per offrire supporto e collaborazione. Teniamo a ribadire che in un momento così drammatico la parola d’ordine è lavorare insieme, al di là di ogni differenza politica.
Tuttavia, pur facendo appello al senso di responsabilità collettivo, non possiamo non evidenziare gravissime carenze comunicative, già messe in luce dalla stampa locale, sia da parte del sindaco che delle autorità ospedaliere.
A differenza di quanto accade in molti Comuni della zona, i cittadini di Magenta hanno incontrato difficoltà nel ricevere informazioni sulla rimodulazione dei servizi comunali, sui negozi che effettuano consegne a domicilio, sui servizi di sanificazione delle strade, sul numero di contagi in città.
“In queste settimane i capigruppo di minoranza, dopo diverse sollecitazioni, sono stati convocati dal sindaco in sole due occasioni – spiega Vincenzo Salvaggio detto Enzo, capogruppo PD – nelle quali si è discusso principalmente del bilancio 2020. Su questo fronte abbiamo avanzato proposte concrete per sostenere famiglie, commercianti e lavoratori in difficoltà. Il pericolo concreto è che, una volta conclusa la fase di emergenza, la crisi economica si abbatta duramente su tante categorie sociali, che fin da ora non possono essere lasciate sole. Bisogna pensare immediatamente al dopo”.
Ancora più grave il silenzio assordante dei dirigenti ASST che gestiscono l’ospedale. Continue voci di malumori da parte degli operatori sanitari del Fornaroli, impegnati in prima linea nella battaglia contro il virus, sono accompagnate dall’assenza totale di informazioni: ad oggi non è possibile sapere come sono stati organizzati i reparti dell’ospedale magentino, come vengono gestiti i pazienti Covid-19, non solo nella fase del ricovero presso la struttura sanitaria, ma anche nel momento delle dimissioni, per l’impossibilità di rientrare a casa coi familiari sottoposti a quarantena, com’è la reale situazione di impiego del personale ospedaliero e come viene tutelato in questo momento molto delicato.
Nelle scorse settimane abbiamo inviato una lettera a Sindaco e Asst per chiedere chiarezza e, non avendo ottenuto risposte, invochiamo ancora una volta trasparenza. Non si può chiedere ai cittadini sacrifici e collaborazione, senza coinvolgerli e renderli responsabili con informazioni chiare, trasparenti e tempestive su tutti i fronti.

23 Marzo
Apprendiamo da Chiara Calati Sindaco di Magenta che nella giornata di oggi sono deceduti due concittadini a causa del Coronavirus.
Siamo vicini alle famiglie ed esprimiamo le nostre più sentite condoglianze.
Auspichiamo inoltre che il Sindaco avanzi maggiori richieste di chiarezza alle istituzioni superiori del nostro territorio, e ringraziamo per la scelta di condividere l’appello/denuncia del Dott. Mumoli comparso oggi sulle pagine del Corriere della Sera.
Sono questi momenti, così cupi e difficili, a necessitare degli sforzi e del contributo di tutte e tutti. Siamo una grande comunità che solo lavorando insieme potrà riprendersi.
Ancora grazie ai lavoratori e ai professionisti impegnati in prima linea contro il virus.

18 Marzo
UNA LETTERA PER IL NOSTRO OSPEDALE
Siamo vicini alle istituzioni impegnate in queste settimane di emergenza e ringraziamo con tutto il cuore il personale del “Fornaroli”,
l’Ospedale della Città di Magenta.
È notizia di questi giorni l’apertura anticipata del nuovo pronto soccorso e la riorganizzazione interna dell’Ospedale.
La struttura sarà infatti uno dei presidi per la lotta al Coronavirus e quindi ospiterà sempre più casi confermati di Covid-19.
Il grande lavoro dei professionisti del “Fornaroli” ha tutto il nostro sostegno e per questo abbiamo inviato questa lettera ai vertici delle istituzioni politiche e sanitarie del territorio.
È fondamentale sapere che gli operatori impegnati ogni giorno in prima linea abbiano gli strumenti adatti e il massimo supporto.
Ancora grazie e Forza Magenta!

17 Marzo
CONTRO LA VIOLENZA DOMESTICA
Per molte donne ed eventuali figli questo periodo di “quarantena” potrebbe essere molto difficile.
Ecco perché ci siamo attivati per comprendere se il centro anti violenza collocato presso palazzo comunale in piazza Formenti, Magenta, fosse attivo.
Le operatrici rispondono COSTANTEMENTE al numero 029735411.
Non siete sole!
Non lo sarete mai.
Vi ricordiamo anche il numero nazionale anti violenza e stalking 1522

17 Marzo Unità d’Italia
Siamo un grande paese che, unito e combattendo insieme, ce la farà!
Restiamo a casa e rispettiamo le regole.
Solo così sconfiggeremo il virus.
Restiamo a casa e esponiamo su balconi e finestre la nostra bandiera, il nostro tricolore. Anche se distanti, siamo una grande e meravigliosa comunità.
Forza Magenta!

15 Marzo
STOP GIOCO D’AZZARDO NELLE TABACCHERIE
Chiediamo al Sindaco Calati di firmare un’ordinanza per sospendere il gioco d’azzardo nelle tabaccherie di Magenta.
In un momento così difficile e nonostante gli inviti pressanti a restare a casa, diversi cittadini, soprattutto anziani, continuano a giocare d’azzardo.
“Gratta e vinci”, lotto, slot, ecc. non sono “articoli” per i quali il decreto governativo consente l’apertura delle tabaccherie.
Uno stop necessario per tutelare la sicurezza e la salute dei magentini.
Rimaniamo a casa per sconfiggere il virus.
Solo cosi #andràtuttobene 🌈

15 Marzo
Anche da casa è possibile lavorare per la Città.
I nostri Consiglieri Comunali continuano a confrontarsi e a collaborare con Comune e istituzioni per rispondere ai bisogni dei magentini.
Oltre a condividere informazioni e aggiornamenti, abbiamo avanzato all’Amministrazione Calati delle proposte per sostenere le famiglie, i lavoratori e le imprese magentine.
Ancora grazie al personale sanitario e ai professionisti impegnati in prima linea.
A voi e a tutti i lavoratori che garantiscono servizi e prodotti necessari: GRAZIE!
Restiamo a casa il più possibile e seguiamo le precauzioni e le indicazioni delle autorità.
Solo così potremo sconfiggere il virus.
Solo così #andràtuttobene 🌈
Forza Magenta!

14 Marzo
Anche da casa è possibile lavorare per la Città.
I nostri Consiglieri Comunali continuano a confrontarsi e a collaborare con Comune e istituzioni per rispondere ai bisogni dei magentini.
Oltre a condividere informazioni e aggiornamenti, abbiamo avanzato all’Amministrazione Calati delle proposte per sostenere le famiglie, i lavoratori e le imprese magentine.
Ancora grazie al personale sanitario e ai professionisti impegnati in prima linea.
A voi e a tutti i lavoratori che garantiscono servizi e prodotti necessari: GRAZIE!
Restiamo a casa il più possibile e seguiamo le precauzioni e le indicazioni delle autorità.
Solo così potremo sconfiggere il virus.
Solo così #andràtuttobene 🌈
Forza Magenta!

5 Marzo

OSPEDALE: SERVE CHIAREZZA
In questi giorni tanti cittadini ci chiedono informazioni chiare sulla situazione dell’Ospedale Fornaroli in seguito al caso di Coronavirus riscontrato presso la struttura.
Come già detto ieri dal nostro Capogruppo Vincenzo Salvaggio detto Enzo, crediamo sia importante dare risposte concrete ai magentini per evitare allarmismi e garantire la salute pubblica.
Per questo abbiamo chiesto all’Amministrazione Calati di fare chiarezza verificando con l’Azienda Ospedaliera se sono rispettate tutte le direttive e, infine, di coinvolgere associazioni che operano presso l’ospedale e protezione civile per supportare la direzione della struttura.
Con spirito di collaborazione, siamo sempre disponibili a supportare il Sindaco e le istituzioni in queste settimane difficili per Magenta e tutto il paese.
Ringraziamo ancora il personale sanitario e gli operatori del nostro Ospedale per il loro incredibile lavoro.
GRAZIE!

5 Marzo 

La Città ha bisogno del sostegno dell’Amministrazione Comunale per superare queste difficili settimane di crisi.
Per questo abbiamo presentato alcune proposte per favorire l’attività delle piccole e medie imprese magentine.
Il Comune può e deve intervenire e crediamo che nel prossimo bilancio sarà importante prevedere delle azioni concrete per il bene di Magenta e delle sue attività.
QUI trovi il testo completo della nostra proposta.
Oltre a ringraziare il personale sanitario, le istituzioni e le forze dell’ordine, vogliamo esprimere un sentito ringraziamento a tutti i commercianti e lavoratori magentini che non vogliono fermarsi e desiderano solo ripartire.
Siamo sempre pronti e disponibili a confrontarci con le categorie e le istituzioni per trovare insieme le soluzioni migliori.
Forza Magenta!

4 Marzo 

CORONAVIRUS A MAGENTA: SERVE CHIAREZZA.
Cittadini, stampa e tanti altri sono rimasti confusi dalle affermazioni di ieri sera del Sindaco Calati riguardo il caso di Coronavirus riscontrato presso l’Ospedale Fornaroli.
Attraverso la voce del nostro Capogruppo in Consiglio Comunale Vincenzo Salvaggio detto Enzo chiediamo chiarezza e avanziamo delle proposte per sostenere le piccole e medie imprese magentine in queste settimane difficili per l’economia locale. Guarda il video QUI.