I valori

Alla base di questo progetto ci sono valori, principi e idee che uniscono la nostra grande e dinamica comunità democratica. Siamo tutti coscienti delle sfide difficili che attendono il centrosinistra e il mondo progressista in Italia, in Europa e nel mondo. Proprio perché viviamo tempi così complessi, tra sovranismi e demagogie, tra populismi e paure, il nostro partito deve riscoprire la propria identità per poter guardare al futuro con chiarezza e tenacia.

Da sempre crediamo nel riformismo e nella dignità del lavoro. Crediamo nella difesa dei diritti fondamentali per tutti e nell’integrazione tra culture e popoli differenti. Condividiamo i valori dell’antifascismo e vediamo nell’Europa unita il nostro orizzonte politico e culturale. Progettiamo uno sviluppo sostenibile e un welfare attento ai bisogni di ognuno. Ma soprattutto, ci impegniamo quotidianamente per rendere migliore ciò che ci circonda, a partire dalla nostra Magenta.

Con questo impegno, fatto di sacrifici e speranze, possiamo affrontare le sfide di oggi e di domani. Sfide che dobbiamo superare come comunitàUnità e condivisione, ascolto e confronto, dibattito e azioni concrete. Sono le parole chiave per rendere effettivo e significativo il nostro impegno democratico rispetto al tempo presente e futuro. Ma solo insieme, aprendoci ai mondi vitali e ai talenti, possiamo raggiungere i nostri obiettivi.

Oggi siamo la prima forza di opposizione, in Città e nel Paese: per questo, abbiamo l’onere di incarnare una politica che non sia solo alternativa a quella della maggioranza, ma che sia chiara, critica e propositiva. Spesso si dice che la politica sia l’arte del compromesso. In questo momento storico, il compromesso a cui siamo chiamati è una sfida. E significa saper andare “oltre”, dialogando con chi guarda al futuro e al paese che immaginiamo, senza rinunciare ai valori fondanti che ormai più di 10 anni fa hanno dato vita al partito che oggi vogliamo rappresentare.

Per fare ciò dobbiamo partire da tre “A”:
Ascoltare
Allargare
Aggregare

Le ragioni della sconfitta non le troveremo solo confrontandoci all’interno del Circolo. Ripartire davvero significa aprire un dialogo costante con i cittadini, individuare le problematiche ed elaborare politiche attive. Significa trovare e proporre soluzioni, non giustificazioni. Il passo successivo sarà l’ampliamento del confronto, verso quelle forze politiche e civiche che non si riconoscono nell’Amministrazione di centrodestra ma che, come noi, vogliono una Magenta
diversa, migliore. A cogliere i frutti virtuosi di questo rapporto dialettico non sarà solo il Partito Democratico, ma tutta la Città. Una Città che merita un progetto condiviso e un programma chiaro per il futuro, nato dall’ascolto, dall’allargamento e l’inclusione delle idee.

Clicca qui per leggere il testo completo della mozione “A Tutto Campo”.