Ciao lega, Calati traballa

Stefania Bonfiglio, Consigliera Comunale (ed ex Segretaria) della Lega Nord Sezione Magenta, ha lasciato la Lega.

Un addio, a quanto pare, dettato da motivazioni nazionali. Ciononostante, il carroccio magentino perde un pezzo importante del proprio gruppo e aumentano i problemi politici per la travagliata Amministrazione di Chiara Calati.

Il Sindaco, non solo è senza un assessore dal mese di luglio in seguito alle dimissioni di Rocco Morabito, ma continua a soffrire le fibrillazioni interne di una maggioranza variegata che spesso non condivide le scelte della Giunta.

Bonfoglio resta in Consiglio Comunale e, probabilmente, sposerà la causa di Giorgia Meloni. Un nuovo partito approda in Consiglio Comunale e Calati traballa sempre di più.

Treni e disagi dei pendolari

Abbiamo chiesto all’Amministrazione (leghista) di Chiara Calati di impegnarsi riguardo i problemi dei treni e dei disagi dei pendolari magentini.

Hanno detto che abbiamo ragione, ma hanno votato contro la nostra mozione.
Gli abbiamo chiesto di emendarla, di proporci un testo da condividere per rispondere ad un problema reale che riguarda tutto il nostro territorio.
Hanno detto di no.
Hanno detto che il nostro testo è sbagliato e che dobbiamo riscriverlo e che, forse, allora, lo approveranno.
Domanda: cari leghisti, non potete proporre un testo e portarlo in Consiglio Comunale? Mistero.

I fatti sono chiari e semplici:
Governate da 25 anni Regione Lombardia e avete nominato i vertici di Trenord e Trenitalia. Chiedevamo di interloquire con questi enti per denunciare le criticità del trasporto ferroviario e della nostra stazione.
Avete detto di no. Avete rinunciato ad attivarvi.

Se farete qualcosa, a prescindere dalla nostra mozione, saremo solo contenti. Così come saranno contenti i cittadini. Siete al governo della Città, impegnatevi per i magentini ed evitate di cercare scuse incolpando l’opposizione.
Volete o no chiedere a Regione e a tutti gli enti competenti di fare qualcosa per Magenta e per i cittadini che viaggiano in treno?

#ATuttoCampo #PDMagenta